Strategia Digitale, Consulenza e Progetti Web, eCommerce, SEO, Social Media

10 colpi segreti per un sito web migliore di quello dei tuoi concorrenti

Fai meglio della tua concorrenza. Molti si fermano alla realizzazione di un sito vetrina essenziale e mai più aggiornato. Disporre invece di un sito efficace, fresco, ottimizzato, consente di superare i principali operatori nel tuo settore di business e di godere di notevole visibilità.
346

10 colpi segreti per un sito web migliore della concorrenza - Alberto Pozzi

A cosa è necessario porre attenzione per ottenere un sito web efficiente e imbattibile? Quali sono i segreti per una comunicazione digitale migliore della tua concorrenza? Come rendere il tuo sito web un efficace strumento di comunicazione, promozione e vendita?

Sfruttare a fondo i vantaggi di un sito web

Nella maggior parte dei settori di business, riuscire a sfruttare a fondo i vantaggi di un ottimo sito web e della relativa comunicazione digitale non è un obiettivo scontato, né facile da raggiungere. Per mettere a frutto al meglio il proprio sito web è necessario prevedere tempo, sforzi e risorse.

Ma, soprattutto, è importante assumere un atteggiamento competitivo, ovvero stabilire che ciò che si fa da sempre in un certo modo può essere fatto meglio. Facendo, misurando, sbagliando, correggendo.

Fare, misurare, sbagliare, correggere

Tutto questo non implica necessariamente l’utilizzo di un budget colossale per essere competitivi. Un sito efficace raggiunge i suoi obiettivi dopo una serie di azioni di monitoraggio, misurazioni, e miglioramenti nel tempo.

Molti operatori si fermano spesso alla realizzazione di un sito vetrina essenziale e mai più aggiornato. Disporre invece di un sito efficace, aggiornato, ottimizzato, consente di collocarti tra i principali operatori nel tuo settore di business e di godere di notevole visibilità. Per raggiungere questi obiettivi, concentrati su questi 10 fattori.

  1. Stabilisci la tua strategia digitale
  2. Guadagnati la fiducia del tuo target
  3. Trova il modo di distinguerti
  4. Studia l’usabilità e la User Experience
  5. Applica i fondamentali SEO
  6. Ottimizza le tue landing page
  7. Studia le statistiche
  8. Usa tool che ti danno informazioni aggiuntive
  9. Assicurati che il tuo sito funzioni e non abbia “down” o errori
  10. Ascolta e impara, senza sosta



1. Stabilisci la tua strategia digitale

Stabilire una strategia digitale significa definire quali obiettivi avranno le tue azioni su ciascuno dei tuoi canali digitali, azioni che altrimenti risulterebbero improvvisate e non coordinate. Qualsiasi progetto marketing, e a maggior ragione un progetto di marketing digitale, deve avere degli obiettivi coordinati con il resto delle attività di comunicazione.

Ragiona sui tuoi utenti e non solo sul tuo prodotto

Il segreto di una corretta ed efficace strategia digitale è ragionare sui tuoi utenti, sui clienti, sul tuo target, evitando di ragionare solo su te stesso, sulla tua azienda, sul tuo prodotto.

Il tuo sito potrà generare traffico, interesse, contatti e vendite solo quando comunicherà ciò che il tuo target desidera e si aspetta da te, e quando riuscirai a darglielo in un modo soddisfacente.

Stai creando il giusto prodotto per le loro esigenze?

Definire gli obiettivi che siano comuni per il tuo business e per il tuo target dovrebbe essere semplice e naturale. Questo sarebbe il risultato naturale di un business strutturato correttamente.

Se trovi delle difficoltà ad abbinare gli obiettivi del tuo business con le naturali esigenze del tuo target, forse hai un problema, e non è nel digitale. Forse stai cercando di condurre un business senza creare il giusto prodotto e il giusto servizio che la tua audience sta cercando.

Sarebbe molto pesante per la tua attività investire tempo e denaro in un sito web in cui tutti gli utenti rimbalzano, in cui nessun utente si convince che dovrebbero acquistare i tuoi prodotti e servizi, e il tutto solamente perché nei contenuti del tuo sito web ti sei focalizzato troppo sui tuoi obiettivi e non su quelli dei tuoi clienti.

Sviluppa una Strategia Digitale

Per impostare al meglio una strategia digitale per la tua azienda, scarica gratis e leggi il mio ebook “Strategia Digitale per il tuo Business”.


2. Guadagnati la fiducia del tuo target

Poni molta attenzione ai contenuti che scrivi nel sito web. Cerca di essere chiaro e trasparente in ciò che stai offrendo, suggerendo al tuo target cosa dovrebbe fare.

Studia cosa vuole il tuo target, e daglielo

Il tuo target sta cercando qualcosa. Ha bisogno di qualcosa che li soddisfi. Cerca di fissare con precisione e stile ciò che stanno cercando, daglielo, e diventerai il loro paladino. Punta su questo. Soprattutto su Web.

Racconta chi sei e la tua storia

Molto spesso i siti web mancano di valore emotivo o di credibilità, che sono aspetti necessari per guadagnarsi la fiducia del cliente e per avviare i processi che potranno diventare vendite.

Un classico esempio di mancata credibilità sono i siti di e-commerce (ma anche siti istituzionali di semplice presentazione delle aziende) che non hanno una buona pagina “Chi Siamo”.

Gli utenti, i clienti, il tuo target, vuole sapere con chi stanno facendo business. Vogliono essere rassicurati che tu non sia solo un altro sito web mascherato o di dubbia attività su web.

Molto concretamente, se non metti nome, foto, la tua cultura, la tua filosofia, e qualche tipo di storia sul tuo sito web, stai perdendo l’occasione di dichiarare la cosa più importante: chi sei. Non stai stringendo la mano ad un nuovo contatto, ma ti stai tenendo a debita distanza. Un atteggiamento letale per il tuo business.

Qualsiasi cliente è interessato al tuo viso, ai tuoi principi, alle tue intenzioni. Anche lo shopper compulsivo più sfrenato che scruta ossessivamente decine di siti per ottenere il prezzo più basso, ha bisogno di sapere che tu sei un business legittimo e affidabile prima di inserire i dati della propria carta di credito. Altrimenti non ti considera.



3. Trova il modo di distinguerti

Differenziarsi è fondamentale. Soprattutto nei contenuti. Anche se comunichi usando la stessa piattaforma web e lo stesso template grafico usato da altri, puoi apparire differente e distinguerti.

Per esempio, puoi differenziarti personalizzando le tue immagini e sviluppando uno stile unico per il tuo marchio. Oppure puoi differenziarti specializzandoti su una nicchia del tuo business. Questa operazione facilita notevolmente l’acquisizione di fiducia da parte di nuovi contatti.

Svela i tuoi meccanismi e creati un’identità

Fai di più. Racconta la tua storia, parla di come nasce il tuo prezzo, dove sta la tua qualità, che servizio clienti offri, ciò che fai con i tuoi profitti, come riporti in circolo le energie e i ricavi che guadagni; crea il legame necessario per differenziarti dal resto dei siti web che, usando il medesimo template con testi vaghi e immagini di stock, vendono il solito indistinguibile prodotto o servizio.



4. Studia l’usabilità e la User Experience

Rendi semplice per i tuoi utenti arrivare al contenuto che desiderano. Fai arrivare subito gli utenti nelle pagine cruciali. Se presenti prodotti o servizi, assicurati che gli utenti possono arrivare alla pagina che cercano con il minor numero di click possibile.

Lavora sulla sintonia con il tuo target

Naturalmente, per mettere in evidenza ciò che i tuoi utenti vogliono, devi conoscerli profondamente. Più sei in sintonia con il tuo target, meglio sai cosa desiderano, meglio sai presentare ciò che li soddisfa. Lavora su questo.

Per esempio, oltre a presentare la navigazione del menu principale più intuitiva possibile (pensa ad una navigazione differenziata per chi accede da mobile e chi da desktop), considera con attenzione se e dove mettere una casella di search e altri suggerimenti per portare subito gli utenti ai contenuti più richiesti.

Non dare per scontato che un utente abbia voglia di effettuare tanti click per arrivare a quello ceh cerca, anche se è uno spettacolare video virale o un prodotto di successo che tutti desiderano. Assumi sempre che per l’utente clickare sia una fatica terribile.



5. Applica i fondamentali SEO

Sembrerebbe un’ovvietà, ma non dimenticarti di applicare le azioni SEO fondamentali.

Pagine ottimizzate e indicizzate

Come minimo, assicurati che tutte le pagine del tuo sito siano indicizzate su Google e sui motori di ricerca, e che i principali elementi all’interno della tua pagina siano ottimizzati. Se non sei sicuro di conoscere le basi SEO, o desideri una verifica, chiedi una consulenza SEO.

Un progetto di ottimizzazione SEO prevede diversi aspetti tecnici che vanno oltre le azioni sulle singole pagine del sito; tuttavia, se ti assicuri che il tuo contenuto sia originale, indicizzato e che stai diversificando i contenuti di ogni pagina per specificare al meglio di cosa tratti, allora sei già sulla buona strada.



6. Ottimizza le tue landing page

Le landing page sono componenti necessarie nel tuo sito, e vanno pensate al di fuori dalla consueta filastrocca “Chi Siamo/Prodotti/Servizi/News/Contatti”.

Attrezza delle Landing page

Dovresti prevedere almeno una pagina di atterraggio per ogni tipologia di problemi che risolvi al tuo target, e per ogni tuo prodotto o servizio.

Attrezzare una landing page è inoltre necessario se avvii delle campagne advertising, campagne pay-per-click, promozioni via email, se pubblichi articoli su altri siti con link verso il tuo sito, etc.

Non rimandare sempre l’utente sulla homepage

In tutti questi casi, rilanciare l’utente sempre e solo sulla homepage del proprio sito significa buttare via la selezione che hai fatto in fase di promozione, e lasciare che l’utente “si arrangi da solo a trovare quello che cerca”. Coraggio, si può fare meglio.

Disporre di un sito che preveda rapidamente la creazione e la customizzazione di landing page è essenziale per il successo del tuo sito. Assicurati anche di poter separare le landing page dalle pagine dedicate alla navigazione normale.



7. Studia le statistiche

Questa sembrerebbe un’altra ovvietà, ma devi andare oltre la semplice installazione standard di, diciamo, Google Analytics sul tuo sito.

Configura le statistiche che ti servono

Per prendere le corrette decisioni sul tuo business e sulla tua comunicazione digitale, necessiterai di informazioni dettagliate sulla demografia degli utenti sul sito, sul raggiungimento degli obiettivi delle varie azioni avviate, e altri dati dei quali non potrai disporre, a meno che poni una buona attenzione all’avvio delle statistiche.

Evita di configurare le statistiche all’avvio del sito, dimenticare tutto, e tornare dopo mesi a vedere come vanno le cose. Naturalmente non dovrai per forza collegarti a Google Analytics tutti i giorni e ossessionarte con le page-view, però è necessario che consulti e analizzi le statistiche con regolarità.

Il minimo che puoi fare è di customizzare con attenzione le tue statistiche, configurando report e alert in modo che, p.es., ti arrivino direttamente per e-mail; in questo modo avrai sempre il polso di cosa funziona e cosa no, e potrai aggiustare le cose al volo, piuttosto che farlo quando ormai è troppo tardi.



8. Usa tool che ti danno informazioni aggiuntive

Le heat mapping (“mappe di calore”), così come altri strumenti di analisi delle pagine web, possono fornirti informazioni straordinariamente utili su come si muovono e cosa preferiscono gli utenti del tuo sito. Molto spesso il successo di un sito è dovuto ad una esperienza utente ben studiata e accurata, che deriva da analisi svolte con questi tool.

Perché gli utenti se ne vanno dal tuo sito?

Uno strumento eccellente in questo senso è Lucky Orange che fornisce informazioni dettagliate su quando e dove gli utenti scrollano la pagina, dove spostano il mouse, quanto riempiono di una form prima di abbandonare, dove si perdono nel sito e decidono di andarsene, e molte altre informazioni che un tool di statistiche, anche avanzato come Google Analytics, non ti fornisce.

Tenendo monitorato questo tipo di informazioni, puoi risolvere possibili problemi di interfaccia utente, capire dove si sono creati blocchi insospettabili, e raffinare ulteriormente il tuo sito.



9. Assicurati che il tuo sito funzioni e non abbia “down” o errori

Molto spesso, quando pensiamo ad un sito “che funziona”, pensiamo solamente al fatto che il server fornisca le pagine richieste senza dare errori.

Controlla effetti di transizione, bottoni, zoom, carrelli

Invece, ci sono diverse componenti che possono dare errori e creare problemi. P.es: effetti di transizione o di movimento o di zoom scritti in linguaggio Javascript, bottoni che non funzionano, errori di visualizzazione su uno specifico browser, errori di visualizzazione su smartphone o tablet, errori nel carrello degli acquisti, etc.

Analizzando solo i dati di vendite e di accesso degli utenti, potresti non accorgerti che la tua audience va spesso incontro ad un problema. L’unico ad accorgersene, molto spesso, sei tu; gli utenti non si preoccupano di cercare la tua e-mail e di segnalarti eventuali problemi sul tuo sito, o quando non concludono un acquisto, o quando non trovano il contenuto che cercano. Semplicemente, se ne vanno.

Assicurati che il codice del tuo sito sia funzionante, e di operare regolari test sui vari browser.



10. Ascolta e impara, senza sosta

Non dare nulla per scontato. Portare un sito web al meglio della sua operatività e delle sue funzioni è un processo che include anche una fase finale di raffinamento finale continuo.

Il tuo sito deve seguirti nell’evoluzione del business

Non lasciare che il tuo sito rimanga com’è sempre stato, mentre il tuo business si adatta rapidamente ai cambiamenti. Il tuo sito deve seguirti nelle fasi di cambiamento e adattamento.

Anzi, l’interazione digitale è quel tipo di comunicazione nella quale puoi cogliere i segnali di cambiamento molto prima che gli altri se ne accorgano. Ascolta il tuo target, i tuoi utenti, e impara a capire come si muovono.

Anticipa il cambiamento, cogliendolo sui canali social media

Svolgi questa attività esaminando cosa accade sui social media, sui canali del servizio clienti, studiando le statistiche, le mappe di calore, e tutti gli altri punti di contatti con gli utenti che puoi monitorare.

Cerca di essere molto attivo nella ricerca di feedback e nei modi di migliorare, in modo che il tuo sito web diventi una risorsa che cresce ed evolve man mano che il tuo business cambia.

Conclusioni

La maggior parte degli aspetti che conducono ad un sito web efficace e competitivo possono essere merito della comunicazione del tuo brand e di un ottimo uso della tecnologia.

Tuttavia, è altrettanto importante usare a proprio vantaggio i vari strumenti, i dati, e i feedback allo scopo di raffinare il tuo sito nel tempo. Questo è ciò che ti consente uno sprint vincente rispetto alla concorrenza nella comunicazione digitale.


Alberto Pozzi, Web Manager, progetta e sviluppa soluzioni web e progetti digitali per aziende. Si occupa di strategia digitale, web project management, siti responsivi, social media, progetti SEO, eCommerce, content management.