Strategia Digitale, Consulenza e Progetti Web, eCommerce, SEO, Social Media

Paralimpiadi Torino 2006 – Sito ufficiale

468

Paralimpiadi Torino 2006 - progetto - Alberto Pozzi web manager

Azienda: Toroc – Torino 2006 Olympic Committee
Web: http://www.paralympicgames.org
Start-up/End : Set 2005 – Apr 2006
Sviluppato con: Matrix

 

Gennaio 2006. Toroc, il comitato Organizzatore delle XX Olimpiadi invernali di Torino 2006 desidera allestire la versione definitiva del sito ufficiale delle IX Paralimpiadi Invernali di Torino 2006. L’incarico, per conto del IPC (International Paralympic Committee), è comunicare il messaggio paralimpico sia in termini di valori, filosofia, passione, ugualianza, sia per tutte le comunicazioni piu’ importanti riguardanti le attività del comitato, oltre, naturalmente, ai dati strettamente agonistici e sportivi, da comunicare alla intera platea mondiale. Tutte le scelte devono aderire ai consolidati vincoli di comunicazione del IPC, nonchè rendere indimenticabile l’emozione on line dell’utente.

  • Esigenze cliente: Il comitato organizzatore delle IX Paralimpiadi Invernali di Torino 2006 deve comunicare all’esterno la molteplice varietà di messaggi legati all’ideale paralimpico e al supporto informativo diretto dell’evento.
    Obiettivo del progetto e’ utilizzare lo strumento Internet per questi scopi, ai massimi livelli di competenza, condividendo con Toroc la criticità di mettere a disposizione dell’intera popolazione mondiale, prima e durante lo svolgimento dei IX Paralimpiadi Invernali di Torino 2006, le informazioni complete e tempestive sull’evento, con particolare attenzione alla fruibilità e accessibilità delle medesime.
    E’ quindi necessario attivare, gestire, sviluppare e ottimizzare al massimo livello di competenza tutte le soluzioni necessarie per raggiungere l’obiettivo della copertura perfetta dell’evento, traducendole in formati largamente accessibili. Il sito sarà realizzato e mantenuto in tempo reale indipendentemente in due lingue: italiano e inglese.
  • Attività: Vengono attivati differenti sottoprogetti, coordinati dal gruppo di project manager Matrix e dai responsabili internet di Toroc:
    • Coordinamento complessivo: vengono ripartiti i compiti ai differenti responsabili, e vengono stabilite le timeline. Vengono allestite molteplici aree di scambio materiali e vengono fissati i processi di elaborazione e le modalità di interazione tra i vari gruppi. Vengono fissate le procedure di eventuali emergenze e escalation, in accordo con le direttive CIO. Vengono anche organizzate e realizzate giornate di simulazione per collaudare i possibili carichi dei sistemi e delle persone, simulando guasti e imprevisti e applicando le procedure di intervento rapido. Vengono gestiti contatti e allineamenti con fornitori e partner internazionali.
    • Analisi e concept design del sito: il sito (già esistente dal 1997) viene completamente ristrutturato, ridisegnato e ottimizzato, in accordo con le direttive della comunicazione olimpica di Toroc, specifica per le XX Olimpiadi Invernali / IX Paralimpiadi Invernali (Look of the Games). Opportune fasi e strumenti di prototipizzazione consentono di allineare esattamente le attese Toroc con ciò che sarà il prodotto finale.
    • Produzione del sito: Viene realizzato paralympics.torino2006.org. Il sito, consistente di alcune centinaia di contributi, viene realizzato rispettando i vincoli WCAG di priority 3 AAA (triple-A compliance). Particolare attenzione richiede la preparazione dinamica delle pagine con la pianificazione delle gare, delle oltre 500 schede degli atleti, delle news e comunicati stampa.
    • Redazione del sito: viene allestita e strutturata una Redazione, dislocata fisicamente in diversi uffici utilizzando strumenti condivisi; i Redattori, sottoposti a turnazione costante per garantire coperture sia mattutine che notturne, popolano il sito e ne gestiscono gli aggiornamenti editoriali e le traduzioni inglesi in tempo reale. La Redazione utilizza un Content Management System condiviso on line, appositamente sviluppato, e vari tool integrati di gestione (newsletter, immagini, bug tracking, versioning, etc.). Viene fissato un workflow per la redazione e la pubblicazione di notizie, contributi e immagini.
    • Architettura sistema: viene progettata e realizzata l’infrastruttura tecnologica per collegare uffici e centri tecnologici e per erogare il sito. L’architettura realizzata garantisce i massimi livelli di velocità di risposta, di ridondanza, di distribuzione geografica mondiale (Akamai), di copertura dei massimi picchi di traffico, di sicurezza degli accessi e di backup e protezione da incidenti.
    • Applicazioni: Viene progettato e realizzato il software di gestione applicativa che produce le pagine del sito, importando automaticamente i contenuti già esistenti e integrandosi con i sistemi real-time dei risultati in diretta e dei relativi report. Vengono sviluppate avanzate funzioni di ricerca full-text applicando la medesima tecnologia (FAST) utilizzata per www.virgilio.it.
    • Risultati gare: Viene realizzato il sistema di ricezione, elaborazione e presentazione delle informazioni relative ai risultati delle gare, da presentare durante lo svolgimento di quest’ultime. Il sistema, caratterizzato da estrema criticità di funzionamento, fornisce i risultati delle gare durante lo svolgimento e immediatamente dopo il loro termine.
    • Sicurezza: le varie versioni del sito, l’erogazione web, e il processo di gestione sottostante vengono realizzati con l’obiettivo di sostenere qualsiasi tipo di criticità, anche imprevedibile (hackering, attacchi on line, intrusione, carico traffico imprevisto, incidenti, disastri, dolo, etc.) senza presentare alcun problema all’utente on line; il processo definito stabilisce differenti scale di soluzione e garantisce i previsti livelli di funzionalità.
  • Ruolo:
    La visibilità del sito web finale, la rigidità della timeline, la numerosità dei temi gestiti, e il traffico previsto caratterizzano il progetto con eccezionali livelli di criticità. In tale contesto il Web Project Manager gestisce opportunamente le modalità e i tempi di lavorazione e sviluppo, rispettando scrupolosamente i tempi concordati, le funzioni desiderate e i livelli di qualità richiesti, mantenendo l’utilizzo delle risorse entro i limiti fissati.
    Il Web Project Manager attiva i sottoprogetti, coordinando i rispettivi specialisti, e fornisce a tutti i componenti del gruppo gli elementi necessari per sviluppare il proprio contributo, assicurandosi al contempo che quanto viene sviluppato si raccordi correttamente con il resto del progetto e con le esigenze specifiche dell’evento olimpico e di Toroc. Verifica l’adesione di quanto prodotto ai rigidi standard di accessibilità AAA. Mantiene inoltre continui contatti di aggiornamento e allineamento con Toroc e tutti i soggetti coinvolti, garantendo l’esatta corrispondenza tra quanto atteso e il prodotto finale.
    Stabiliti con i gruppi le modalità e i processi di presidio e intervento, durante lo svolgimento dei giochi il Web Project Manager presidia il sito direttamente dal Media Technology Center di Toroc, monitorando in tempo reale le segnalazioni di alert, e coordinando gli interventi di risoluzione.
  • Risultati:
    • La versione definitiva del sito e’ on line il 25 Gennaio 2006, in due lingue e con il 100% delle pagine previste. Tutti i contenuti sono realizzati in accordo con i vincoli WCAG AAA di priority 3 (accessibilità AAA-level), primo sito Paralimpico a ottenere questo risultato.
    • Durante i giochi, il sito web raggiunge e supera il traffico dei precedenti siti paralimpici, generando 500.000 page view / giorno .
    • Il sito riceve per mail dagli utenti innumerevoli attestazioni di merito, confortati da Toroc, CIO e IPC, per l’usabilità e velocità delle pagine, per la tempestività di aggiornamento dei risultati e per la qualità e quantità di informazioni fornite on line.