Strategia Digitale, Consulenza e Progetti Web, eCommerce, SEO, Social Media

Aumentare il Social Selling Index di Linkedin

Dopo le vacanze il tuo Linkedin Social Selling Index è precipitato? Ecco 14 azioni da svolgere regolarmente per riportarlo ai tuoi massimi in due settimane
1.33K

Aumentare il social selling index di Linkedin - Alberto Pozzi

Come aumentare il tuo Social Selling Index Linkedin in pochi giorni, dopo un periodo in cui non hai utilizzato Linkedin?

Bene, in agosto ti sei preso 10-15-20 giorni di vacanza. Forse un mese. Hai esaurito le ferie da smaltire, o hai fatto un viaggio oltreoceano. Certo, sei rimasto connesso, hai letto e risposto alle email. Hai guardato e aggiornato Facebook, hai scorso Twitter, e hai pubblicato tante story su Instagram. Ma Linkedin non lo hai più guardato, perché è troppo legato al tuo lavoro, e desideravi invece “staccare”.

Ora però sei tornato dalle vacanze, controlli il tuo Linkedin Social Selling Index, e lo vedi precipitato come i semini del lime in fondo al tuo ultimo Mojito. Che fare?

Il Social Selling Index

Il Social Selling Index di Linkedin è una specie di “voto” da 0 a 100 che Linkedin stesso calcola e che rispecchia il tuo “rilievo” su Linkedin. È fortemente dipendente dalla tua attività, per cui se non operi per diverso tempo, si abbassa sensibilmente. Di contro, tenere alto il Social Selling Index di Linkedin fa in modo che i tuoi post e il tuo profilo appaiano più frequentemente e più in alto di altri.

Per rimettere in sesto il tuo Linkedin Social Selling Index e fare in modo di ritornare in ottima evidenza sul feed di Linkedin (con i benefici che ne conseguono), introduci nella tua “dieta” social alcune sane abitudini. Mezz’ora al giorno di Linkedin, e un paio di post alla settimana.

Come aumentare il Social Selling Index

Ecco 14 azioni (alcune da fare tutti i giorni, alcune ogni tanto) che possono rapidamente risollevare il tuo Linkedin Social Selling Index. Svolgi queste azioni regolarmente, e in un paio di settimane tornerai alla piena ribalta su Linkedin. Controlla ogni 5-6 giorni che il tuo Social Selling Index sia in aumento

  1. Collegati a Linkedin in un momento in cui non ti disturberà nessuno almeno per mezz’ora
  2. Accetta (o rifiuta) le richieste di connessione giunte nel frattempo:
    RETE > INVITI IN SOSPESO
  3. Rispondi ai messaggi che ti sono giunti nel frattempo su Linkedin:
    MESSAGGISTICA.
  4. Scorri le NOTIFICHE: ringrazia e rispondi a chi ti tagga, fai auguri a chi compie gli anni o cambia lavoro, congratulati con chi cambia lavoro o ne inizia uno nuovo, o con chi fa un anniversario nel suo lavoro.
  5. Scorri il feed, e metti CONSIGLIA, COMMENTA, CONDIVIDI sui contenuti che sono più pertinenti al tuo scopo, alla tua attività.
  6. Scorri i Gruppi ai quali sei iscritto:
    PRODOTTI > GRUPPI > I TUOI GRUPPI
    Non sei iscritto a nessun gruppo? Cogli adesso l’occasione e scegli di aderire ai Gruppi Linkedin più vicini alla tua attività. Fai CONSIGLIA sugli interventi più interessanti, contribuisci con commenti e, se possibile, condividi i contenuti interessanti che trovi nei Gruppi Linkedin.
  7. Controlla le attività delle persone chiave che ti sei segnato di seguire con più attenzione, e fai CONSIGLIA, COMMENTA, CONDIVIDI sui loro contenuti. Non ti sei segnato alcune persone da seguire con più attenzione? Cogli l’occasione adesso e segnati alcune persone selezionate a cui prestare più attenzione.
  8. Conferma le competenze delle persone del tuo network:
    RETE > COLLEGAMENTI > scegli la persona > scorri il suo profilo fino a quando trovi la sezione > COMPETENZE E CONFERME > bottone [ + ]
    Linkedin competenze conferme
  9. Scegli qualcuno che ti è stato vicino recentemente, che ti ha aiutato, con cui hai lavorato bene, scrivi una segnalazione e sottoponila nel suo profilo:
    RETE > COLLEGAMENTI > scegli la persona > scorri il suo profilo fino a quando trovi la sezione > SEGNALAZIONI > bottone [ Segnala Xxxxxxx ]
    Linkedin segnalazioni
  10. Prepara un tuo breve contenuto. Un post interessante. Prepara anche un’immagine a corredo e pensa una call-to-action, magari a un link del tuo sito. Fissa anche due o tre hashtag. Tagga anche alcuni colleghi che sai essere interessati al tema che scrivi, chiedendone il parere. Pubblica come post il testo, il link, l’immagine, la call-to-action, gli hashtag, i tag. Fissati come regola di scrivere un breve post tutti i giorni, per un paio di settimane.
  11. Trova nuovi contatti. Concentrati sul tuo target (non hai chiaro chi è il tuo target su Linkedin? Contattami) , e seleziona contatti interessanti : Casella [ CERCA ] in alto a sinistra vicino al logo Linkedin : [professione del tuo target] > restringi alla zona di interesse > COLLEGATI > Scrivi al nuovo contatto il tuo miglior invito a connettersi con te.
  12. Scorri tra le figure di rilievo suggerite da Linkedin per te e considera eventualmente di chiedere la connessione:
    RETE > PERSONE CHE POTRESTI CONOSCERE
  13. Scorri i siti e i blog che frequenti normalmente per informarti, e da un articolo interessante su web opera uno SHARE ON LINKEDIN, includendo una tua nota di commento e gli opportuni hashtag e tag
  14. Individua un tema che puoi svolgere con autorevolezza, e scrivi un post più lungo e articolato. Un post di una cartella o due. Scegli un’immagine a corredo. Fissa un titolo che inviti irresistibilmente alla lettura, e qualche hashtag. Pubblica tutto su Linkedin . Pianifica un post o due alla settimana almeno per due o tre mesi:
    HOME > in alto vicino a “Avvia un post” > SCRIVI UN ARTICOLO SU LINKEDIN

Non hai tempo di fare tutto questo? Contattami

Se opererai in questo modo vedrai il tuo Social Selling Index aumentare rapidamente già dalla prima settimana. Pensi che siano troppe cose da fare? Non hai tempo per svolgerle tutte? Se trovi difficile svolgere tutto questo, è perché non hai mai avuto un buon riscontro da Linkedin, non hai mai goduto dei pieni vantaggi di Linkedin, e allora forse hai bisogno di usare meglio e diversamente le tue energie. Contattami e parliamone.

 


Alberto Pozzi, Web Manager, progetta e sviluppa soluzioni web e progetti digitali per aziende. Si occupa di strategia digitale, web project management, siti responsivi, social media, progetti SEO, eCommerce, content management.