Strategia Digitale, Consulenza e Progetti Web, eCommerce, SEO, Social Media

Risparmiare 10.000€ su progetti e-commerce e formazione digitale

L’occasione giusta per svolgere i progetti che finora ti sono rimasti nel cassetto: progetti di e-commerce, o programmi di formazione di marketing digitale
507

ecommerce e formazione digitale - risparmiare 10000 euro

Il Voucher Digitalizzazione per le PMI del MISE è disponibile per progetti di e-commerce e formazione digitale nel 2018. Le richieste vanno fatte tassativamente entro il 9 Feb 2018.

Il Ministero per lo Sviluppo Economico – MISE ha avviato una agevolazione per favorire lo sviluppo del digitale nelle piccole e medie imprese. Si chiama “Voucher Digitalizzazione PMI”. Si tratta di una misura agevolativa riservata alle micro, piccole e medie imprese. Il Voucher Digitalizzazione PMI prevede un contributo fino a 10.000 €. Il contributo è a supporto di spese mirate a interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Tutte le istruzioni e le informazioni ufficiali sul Voucher Digitalizzazione sul sito di MISE »

Quali attività sono oggetto del voucher digitalizzazione

Il voucher è utilizzabile per un insieme di attività molto ben definite: acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici correlati a:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce e consulenza correlata;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Le tipologie di beni e servizi finanziabili (solo sui temi di cui sopra) sono i seguenti:

  • software
  • hardware
  • servizi di consulenza
  • opere infrastrutturali e tecniche
  • servizi di formazione

I progetti e-commerce che hai nel cassetto

Di conseguenza, questa è un’occasione importante per svolgere quei progetti che per qualche ragione finora ti sono rimasti nel cassetto. Mi riferisco soprattutto a progetti di e-commerce, e a programmi di formazione sul marketing digitale per i dipendenti, per i quadri, per i dirigenti, oppure di azioni di coaching digitale a supporto di figure mirate. Per esempio, questa è l’occasione giusta per

  • Sperimentare un piccolo progetto di e-commerce e verificare la risposta del mercato ad un tuo prodotto o idea.
  • Rinnovare un e-commerce che non funziona bene. Rivederne la strategia e operare sui contenuti e sui canali di comunicazione
  • Formare meglio il tuo marketing e le tue persone sugli argomenti oggi imprescindibili:
    • Comunicazione digitale, marketing digitale, strategia digitale
    • Web marketing
    • Email marketing
    • Come scrivere contenuti ottimizzati per il web, per e-commerce, per newsletter, per social media
    • Social media marketing: come gestire professionalmente Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter
    • Le basi del SEO e del posizionamento su Google
    • Come fare advertising digitale su Google AdWords, Facebook Adv, Linkedin Premium

Non si applica ad altre attività

Il voucher digitalizzazione non è invece utilizzabile per:

  • sviluppare siti web che non siano di e-commerce
  • spese di consulenza, advertising, social media marketing, seo, email marketing non correlate a e-commerce
  • tutte le altre attività di marketing digitale non correlate a e-commerce o alla formazione
  • tutto quanto non espressamente citato nel bando

Quale è l’entità del rimborso

L’importo rimborsabile dal Voucher Digitalizzazione PMI è fino a 10.000€ per ogni azienda, e non può superare il 50% del totale delle spese effettuate.

Come funziona il rimborso con il Voucher Digitalizzazione PMI

In estrema sintesi, il meccanismo del Voucher Digitalizzazione PMI funziona come segue.

  • Il Ministero ha stanziato complessivamente 100.000.000 € di finanziamento.
  • Ogni azienda presenta un elenco preventivo di progetti e le relative spese entro il 9 feb 2018
  • Secondo le regole fissate nel bando, l’intera somma disponibile verrà distribuita in proporzione alle richieste. Se la somma delle richieste di finanziamento è superiore alla somma totale, il Ministero ripartirà i finanziamenti proporzionalmente, riducendoli. In questo senso il Ministero, ricevuto il totale delle richieste di finanziamento, deciderà come ripartire i contributi e comunicherà formalmente entro 30 giorni a ciascuna azienda la reale somma finanziabile, che quindi potrà essere inferiore a quanto richiesto.
  • L’azienda svolge i progetti, paga le relative spese, e fornisce le fatture al Ministero.
  • Ricevute le fatture, il Ministero provvederà a rimborsare le spese nella misura indicata in precedenza, che comunque non sarà superiore al 50% delle spese, e comunque non superiore a 10.000€ per azienda.

Cosa fare per avere il Voucher Digitalizzazione PMI

  1. Ogni impresa deve presentare una domanda al sito mise-gov.it , alla voce “Voucher digitalizzazione” (ad oggi, nov 2017, non è ancora attiva). La pagina web per sottoporre le domande sarà disponibile dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere e compilare la domanda.
  2. Per compilare la domanda è necessaria la carta nazionale dei servizi, nonchè disporre di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e registrata nel registro delle imprese.
  3. Entro 30 giorni dalla chiusura (quindi entro il 2 marzo 2018) il Ministero indicherà a ciascuna azienda l’importo effettivamente finanziabile.
  4. Svolti i progetti e ultimate le spese, l’azienda presenta la richiesta di erogazione voucher allegando le fatture, sempre tramite la pagina web dedicata.
  5. Dopo eventuali verifiche, il Ministero provvederà a erogare il rimborso nella misura stabilita.

 Contattami

Sto già seguendo alcune piccole aziende che avvieranno questa procedura. Si tratta di una occasione importante per provare e collaudare azioni di comunicazione digitale di qualità, e-commerce, nonché formare te stesso e le tue persone su temi che saranno sempre più importanti e decisivi nel prossimo futuro per la tua azienda.

Contattami se vuoi iniziare o rinnovare un progetto di e-commerce, o se pensi ad un ciclo di formazione sulla comunicazione digitale.


Alberto Pozzi, Consulente di comunicazione digitale, progetta e sviluppa soluzioni web e progetti digitali per aziende. Si occupa di strategia digitale, siti web responsivi, testi e contenuti per siti web, social media, progetti SEO, eCommerce, content management, email marketing.