Strategia Digitale, Consulenza e Progetti Web, eCommerce, SEO, Social Media

eCommerce: Convincere i clienti incerti e aumentare le vendite – 1/8

530

Come aumentare le vendite  del tuo eCommerce convincendo i clienti incerti – Parte 1

Quando si tratta di eCommerce, è ovvio fornire ai nostri utenti/clienti le normali funzioni di presentazione dei prodotti, di navigazione, di approfondimento, di acquisto, consegna e supporto, ovvero accendere la piattaforma. Ma una volta avviato il sistema di eCommerce, spesso notiamo che il tasso di conversione dei visitatori in clienti attivi è basso, e le vendite stentano a decollare. Ovvero, si nota che molti visitatori effettivamente circolano sui prodotti del sito di eCommerce, ma pochi portano a buon fine un acquisto.

Psicologia dell’eCommerce

Per fare in modo di convincere con maggiore efficacia i visitatori del vostro eCommerce ad acquistare i vostri prodotti o servizi, è essenziale fare riferimento a semplici accorgimenti che si sono affermati nel passato nelle tecniche tradizionali del commercio: nei negozi, nei mercati, ovunque vi fosse un prodotto, un venditore e un compratore: suggerimenti infallibili che per buona parte vengono dal passato, basati su semplici considerazioni psicologiche, e che sono aggiornati con le nuove tecnologie e i nuovi modelli di comunicazione.

Aumentare vendite in otto puntate

Inizio oggi una serie di otto post di suggerimenti facilmente attuabili e implementabili per aumentare le vendite del vostro eCommerce. Leggete questi suggerimenti, seguite i miei post, e usando questi semplici accorgimenti noterete che le vostre vendite aumenterannno.

PARTE 1. ECOMMERCE UN PO’ PIU’ “SOCIAL”

Ecco alcuni accorgimenti che fanno leva sull’aspetto “social”, e che si basano sul fatto di essere tutti quanti noi, per nostra natura, degli “animali sociali”. Ecco sei suggerimenti che i venditori on line di successo non trascurano mai di utilizzare nel proprio ecommerce:

A.Recensioni bene in evidenza

recensioni bene in evidenzxa - alberto pozzi

Procuratevi e collocate strategicamente opinioni e recensioni nelle pagine del vostro ecommerce. Serviranno a mostrare a chi gira sul sito che piacete ad altri utenti.

 

B. Evidenziare che altri utenti hanno apprezzato i prodotti

evidenziare - alberto pozziMettete in evidenza, per esempio con un box colorato, che altri utenti hanno trovato utile un determinato prodotto. Collocate il box sulla homepage e le vendite aumenteranno.

 

 

C. Raccomandazioni da amici

raccomandazioni da amici - alberto pozziMostrate ai vostri clienti che gli amici connessi con loro hanno recentemente acquistato un determinato prodotto.

 

 

D. Create un sogno

ecommerce - create un sogno - alberto pozziDefinite con attenzione il vostro target. Fate appello all’identità di ciascuna tipologia di utente, e partizionate il vostro target in categorie sociali, con una propria identità, con comportamenti tipici, aspirazioni, desideri, sogni. Parlate nella loro lingua. Dategli qualcosa da sognare. Gli utenti lo leggeranno e acquisteranno il vostro prodotto per rendere reale il loro sogno.

 

E. Permettete qualche recensione negativa

ecommerce - permettete recensioni negative - alberto pozziTrovare qualche recensione negativa aumenta l’affidabilità. In particolare se risponderete alle recensioni negative. Mostrate che fate del vostro meglio per rendere soddisfatti i clienti, anche quelli più difficili.

 

 

F. Fate condividere sui social media

ecommerce - condividere su social media - alberto pozziConsentite la condivisione su social media delle vostre pagine, dei vostri prodotti. Fate in modo che i vostri clienti passino al poprio network i vostri contenuti. Tenete il conto delle condivisioni e mostrateli in un contatore. Questo aggiungerà ulteriore peso a ciò che proponete.
Nel prossimo post tratteremo di tattiche di prezzo dell’eCommerce.

 


Alberto Pozzi, Web Manager, progetta e sviluppa soluzioni web e progetti digitali per aziende. Si occupa di strategia digitale, web project management, siti responsivi, social media, progetti SEO, eCommerce, content management.


7 Comments

Commenta